Le stufe a pellet per la propria abitazione

Con l’espressione stufe a pellet ci si riferisce a prodotti formulati per il riscaldamento di ambienti di casa che adotta in qualità di combustibile solido il pellet.

Il pellet è disponibile nella forma di cilindretti di segatura compressa ed essicata. Pellet qualitativamente elevato si distingue per una ridotta umidità , che genera notevole potere calorifero ed emissioni ridotte. I pellet possono essere creati con gli scarti della lavorazione del legno di faggio, abete, frassino, rovere. Il pellet non è usato unicamente con stufe a pellet: esistono una serie di strumenti alimentati attraverso questo tipo di combustibile, come caminetti e caldaie. Il pellet sta oltretutto riscuotendo un uso sempre più elevato nel teleriscaldamento e nella produzione di energia.

Le stufe a pellet possono riscaldare stanze di piccole, medie e grandi dimensioni (sulla base del modello preso in considerazione, la stufa può avere capacità di riscaldamento fino a 200 mq). Rispetto alle stufe a legna, le stufe a pellet consentono diverse ore di funzionamento autonomo della combustione e non hanno bisogno di ricarica manuale. L’autonomia delle stufe a pellet è variabile, e può andare dalle 15 alle 45 ore.

Le stufe a pellet vedono la presenza di un serbatoio ampio (alcuni modelli di stufe a pellet possono ospitare pure più di 60 chilogrammi di combustibile) dove va inserito il pellet. Una coclea (vite senza fine) trasporta il pellet dal vano verso il braciere dove si realizzerà la combustione per mezzo di una resistenza di tipo elettrico per innescare la fiamma. La stufa a pellet genera in tal modo calore, che sarà distribuito agli ambienti vicini mediante convezione naturale e ad aria forzata. Il meccanismo delle stufe è controllato da una scheda elettronica dotata di microprocessore, per controllare l’afflusso d’aria e l’alimentazione basandosi sui dati che provengono da sonde interne e sensori.

La comodità delle stufe consiste pure nell’opportunità di programmare i tempi di spegnimento e accensione del dispositivo, dosare il combustibile a proprio piacimento e gestire la temperatura sfruttando le funzionalità del microprocessore nell’apparecchio. L’innesto per accendere la fiamma è di tipo elettronico e non è in questo modo necessario l’utilizzo di accendini o fiammiferi come per altre tipologie di stufa. Alcuni tipi di stufe possono pure essere gestiti a distanza, con i vantaggi derivanti sul fronte della comodità.

Le stufe a pellet rappresentano un prodotto particolarmente efficiente, che da’ la possibilità di ridurre le spese per il riscaldamento in modo anche sensibile (annualmente, il risparmio può arrivare anche al 30-50%). Il costo di una stufa a pellet può variare sulla base del modello preso in considerazione, della marca e delle funzionalità offerte. Orientativamente i costi oscillano dai mille ai cinquemila €.

Be the first to comment on "Le stufe a pellet per la propria abitazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*