iPhone 6: Apple pubblica i nuovi spot, divertenti e autoironici (VIDEO)

0

Pubblicato il: 10-09-2014 | Da :

È uscito ieri sera e già non si parla d’altro: l’iPhone 6 è finalmente realtà, e gli appassionati del melafonino non vedono l’ora di potersi mettere in fila per accaparrarsi il nuovo smartphone di casa Apple, nella sua versione normale o Plus.

Ed ecco che Apple, a poche ore dalla presentazione (che includeva tra le altre cose anche l’attesissimo Apple Watch) stupisce ancora, pubblicando su Youtube i due nuovi spot per l’iPhone 6. Lo sfondo bianco, il prodotto in primo piano e la mano anonima che lo gestisce sono rimasti, ma qualcosa è cambiato. Già perché stavolta Apple la butta sul ridere, e introduce anche quel pizzico di autoironia che è sempre mancata al marchio, spesso accusato di “prendersi troppo sul serio”.

Nel primo spot l’iPhone 6 e l’iPhone 6 Plus vengono presentati da due voci fuori campo che canticchiano “Also sprach Zarathustra”, la colonna sonora di 2001 Odissea nello Spazio. Come il monolite del film di Kubrick, i due nuovi melafonini si stagliano sullo sfondo in tutta la loro perfezione.

Il secondo spot richiama invece le famose pubblicità comparative “Get a Mac”, in cui Apple si burlava dei PC. Questa volta a fare a gara sono i possessori di un iPhone 6 e di un iPhone 6 Plus, che si vantano delle loro prestazioni sportive mostrando i risultati ottenuti con l’app Salute. A un certo punto, uno dei due si vanta di aver “guadagnato” 1230 calorie ingurgitando un Funnel Cake (un dolce fritto particolarmente calorico) e l’altro gli fa notare che in realtà “non è una buona cosa“.

La fonte originale dell’articolo iPhone 6: Apple pubblica i nuovi spot, divertenti e autoironici (VIDEO) è il sito SoloGossip.it.


La storia di Tracy: perde 110 kg in due anni, oggi è diventata così

0

Pubblicato il: 09-09-2014 | Da :
tracy henderson 638x425 300x199 La storia di Tracy: perde 110 kg in due anni, oggi è diventata così

Tracy Henderson, fino a due anni, pesava 177 kg. Un peso eccessivo che rendeva la vita di Tracy impossibile e che non le permetteva di fare neanche il gesto più semplice. “Non riuscivo – racconta – nemmeno più a entrare nella vasca da bagno per lavarmi, né a mettere la cintura di sicurezza in auto”.

La vita di Tracy era diventata un vero incubo. Tracy soffriva di crisi di panico e ha avuto un’adolescenza terribile durante la quale ha subito anche le prese in giro dei bulli. Insomma, Tracy Henderson, 30enne residente a Glasgow, rischiava di lasciarsi andare fino alla svolta che ha cambiato per sempre la vita di questa giovane donna.

TRACY, DA OBESA A INSEGNANTE DI FITNESS

Due anni intensi durante i quali Tracy ha avuto la forza di lottare per cambiare in meglio la propria vita. Due anni di sacrifici, di diete e di esercizio fisico. Alla fine, per la donna sono arrivate le soddisfazioni. In due anni, Tracy è passata a pesare da 177 a 63 chili. Tracy è riuscita a perdere più di 100 chili con un controllo ferreo, un regime dietetico rigoroso, basato su carni bianche e verdure e tanta attività fisica. “Il solo salire le scale della palestra, la prima volta, mi ha stancato” racconta la Henderson.

E oggi Tracy ha deciso di mettere a disposizione delle persone che hanno il problema che ha avuto lei diventando istruttrice di fitness.

La fonte originale dell’articolo La storia di Tracy: perde 110 kg in due anni, oggi è diventata così è il sito SoloGossip.it.


Whatsapp, novità in arrivo: dall’archivio per le chat alle didascalie

0

Pubblicato il: 09-09-2014 | Da :
Download WhatsApp Messenger 2 10 545 for Android 300x152 Whatsapp, novità in arrivo: dallarchivio per le chat alle didascalie

In attesa del lancio dell’Iphone 6. WhatsApp si rinnova per tutti gli utenti Apple alla versione 2.11.9. Gli sviluppatori hanno riscontrato subito alcuni problemi tra cui quello della compatibilità del nuovo sistema operativo iOS 8 che al momento è disponibile sono in versione beta.

Ecco tutte le novità di questa versione:

– Possibilità di archiviare le conversazioni e le chat di gruppo
– Aggiunte didascalie a foto e video
– Aggiunta di un tasto per accesso rapido alla fotocamera
– Possibilità di condividere video in slow motion (solo per iPhone 5s);
– Tagliare i video prima di condividerli;
– Condividi posizione: aggiunto il supporto per la condivisione su mappe da satellite e ibride
– Nuove impostazioni per il download automatico di foto e video
– Nuovi sfondi
– Nuovi suoni per le notifiche

La fonte originale dell’articolo Whatsapp, novità in arrivo: dall’archivio per le chat alle didascalie è il sito SoloGossip.it.


Bimbo di 15 mesi cacciato dall’autobus: ecco perchè

0

Pubblicato il: 08-09-2014 | Da :
Autobus ATM Milano 2 300x209 Bimbo di 15 mesi cacciato dallautobus: ecco perchè

Un bambino di 15 mesi e sua madre sono stati costretti a scendere dall’autobus sul quale viaggiavano per ordine dell’autista che, infastidito dal pianto del piccolo, ha chiesto alla signora di scendere dal mezzo pubblico. Il fatto è accaduto in Gran Bretagna su un autobus che stava viaggiando da New Romney a Folkestone. Secondo quanto racconta il Daily Mail, la signora, Susan Tanner, aveva deciso di prendere l’autobus insieme ai suoi figli più piccoli per andare a comprare dei vestiti nuovi per il figlio di sei anni. Purtroppo, però, il viaggio è iniziato male con il piccolo Tommy che ha pianto per quasi tutto il tragitto. A due miglia dalla destinazione, infatti, l’autista del mezzo, infastidito dal pianto del bambino, ha invitato la donna e i suoi due figli a scendere dall’autobus.

BIMBO DI 15 MESI CACCIATO DALL’AUTOBUS

La donna ha denunciato l’accaduto ai giornali: “Ho chiesto agli altri passeggeri se si sentissero disturbati dal pianto, e mi hanno detto tutti di no. rimasta sotto shock. Non ci potevo credere” ha aggiunto la donna che ha in seguito ricevuto le scuse dell’azienda di trasporto: “Quanto accaduto non è sicuramente parte di qualsiasi procedura prevista e della politica aziendale e vorremmo offrire alla signorina Tanner le nostre sincere scuse per le azioni del nostro autista”.

The post Bimbo di 15 mesi cacciato dall’autobus: ecco perchè appeared first on SoloGossip.it.


Kate Middleton incinta del secondo figlio è di nuovo KO per le nausee

0

Pubblicato il: 08-09-2014 | Da :

Kate Middleton incinta: lo si sospettava da un po’ ma la conferma ufficiale non era mai arrivata. Ed ecco che finalmente Buckingham Palace, tramite un tweet pubblicato dalla Clarence House, fa l’annuncio che tutti gli inglesi aspettavano con ansia: “La Regina e i membri di entrambe le famiglie sono felici di annunciare che le Loro Altezze Reali stanno aspettando il loro secondo figlio”.

Kate Middleton incinta è di nuovo KO per le nausee

La conferma arriva proprio quando la Middleton, per un malessere dovuto alla gravidanza, ha scelto di rinunciare a un impegno previsto per oggi a Oxford e di mettersi nelle mani dei medici di Kensington Palace. Come successe con il piccolo George, anche questa volta Kate Middleton è dovuta ricorrere al ricovero a causa dell’hyperemesis gravidica.

Il nascituro sarà 4° nella linea di successione al trono. Prima di lui il nonno Carlo, il padre William e il fratellino George. Lo zio Harry passa dunque al quinto posto nella classifica dei possibili futuri Re d’Inghilterra.

Kate Middleton incinta: il comunicato ufficiale

Ecco l’annuncio completo:

Their Royal Highnesses The Duke and Duchess of Cambridge are very pleased to announce that The Duchess of Cambridge is expecting their second child. The Queen and members of both families are delighted with the news. As with her first pregnancy, The Duchess is suffering from Hyperemesis Gravidarum. Her Royal Highness will no longer accompany The Duke of Cambridge on their planned engagement in Oxford today. The Duchess of Cambridge is being treated by doctors at Kensington Palace.

The post Kate Middleton incinta del secondo figlio è di nuovo KO per le nausee appeared first on SoloGossip.it.


Yara Gambirasio: Bossetti incastrato grazie alle ricerche su Google

0

Pubblicato il: 08-09-2014 | Da :
moglie di massimo giuseppe bossetti 5 227x300 Yara Gambirasio: Bossetti incastrato grazie alle ricerche su Google

La posizione di Massimo Giuseppe Bossetti è sempre più a rischio. Oltre alle innumerevoli prove a suo sfavore che stanno spingendo gli inquirenti ad essere sempre più certi della sua colpevolezza, ecco arrivare nuovi indizi sul suo presunto coinvolgimento diretto nell’omicidio di Yara Gambirasio.

L’analisi del PC appartenuto a Bossetti ha infatti rivelato una serie di ricerche su internet le cui parole chiave (“ragazzine”, “adolescenti”, “minorenni”, “tredicenne” associate a termini come “provocanti”) sono decisamente sospette. Bossetti, o chi per esso, aveva addirittura tentato di cancellare la cronologia dopo ogni ricerca, ma le indagini sul computer sequestrato hanno portato alla luce la scabrosa verità. A rivelarlo è il settimanale “Giallo”, nei numeri 30 e 31 di settembre.

E non è tutto. Già perché l’aspetto più misterioso della faccenda riguarda il comportamento della moglie di Bossetti, Marita Comi. La donna, nonostante la profonda crisi coniugale che stava e sta attraversando col marito, fatta di litigi e tradimenti, ha dichiarato e sostenuto che il Pc sequestrato veniva utilizzato prevalentemente da lei, e non da Massimo. Perché una moglie che tradiva il marito (come confermato dagli stessi amanti della donna) rischierebbe il carcere per difenderlo?

Marita non ha potuto niente, però, quando gli inquirenti hanno scoperto che l’ultima di quella lunga serie di ricerche compromettenti era stata fatta una mattina di maggio in cui Bossetti era assente dal cantiere (come confermato dai colleghi) e solo in casa, considerando che il figlio era a scuola e Marita fuori casa.

Riusciranno queste prove a incastrare definitivamente l’uomo?

The post Yara Gambirasio: Bossetti incastrato grazie alle ricerche su Google appeared first on SoloGossip.it.


Bocciata all’esame, denuncia il fidanzato: ecco perchè

0

Pubblicato il: 08-09-2014 | Da :
bocciata esame denuncia fidanzato 638x425 300x199 Bocciata allesame, denuncia il fidanzato: ecco perchè

Roopam Plawn, una ragazza 22enne di Kamloops, una città della Columbia Britannica, in Canada, ha denunciato il fidanzato dopo essere stata bocciata ad un esame universitario. La ragazza non era riuscita a superare l’ultimo esame del semestre ed aveva perso tutto l’anno.

BOCCIATA ALL’ESAME, DENUNCIA IL FIDANZATO: ECCO PERCHE’

Roopam Plawn, è una studentessa di marketing della Thompson Rivers University di Kamloops e ha deciso di denunciare il fidanzato perché a causa della sofferenza provocata dalla rottura non è riuscita a superare l’esame più importante. La ragazza ha chiesto un risarcimento di 500 dollari per l’esame, 600 dollari per l’ansia, la depressione, l’insonnia e la perdita di concentrazione e 250 dollari per i danni morali derivanti dalla bocciatura. Inoltre ha chiesto che le spese processuali siano pagate interamente dal ragazzo, Jasmeet Ahluwalia.

Nella denuncia, la ragazza ha spiegato di aver incontrato l’ex fidanzato nel settembre del 2013. Si sono lasciati ad inizio del 2014 ma poi sono tornati insieme fino al maggio scorso quando lui l’ha lasciata definitivamente. La ragazza, inoltre, sostiene di avergli anche presto 3500 dollari. Finora le accuse non sono state dimostrate e l’ex fidanzato ha 14 giorni per rispondere alla denuncia.

The post Bocciata all’esame, denuncia il fidanzato: ecco perchè appeared first on SoloGossip.it.


Jack Lo Squartatore: il DNA svela l’identità del famoso serial killer

0

Pubblicato il: 08-09-2014 | Da :
jack lo squartatore 2 223x300 Jack Lo Squartatore: il DNA svela lidentità del famoso serial killer

Nell’autunno del 1888 un misterioso serial killer terrorizzava le prostitute di tutta Londra: la polizia lo soprannominò Jack the Ripper (“Jack Lo Squartatore”) dopo aver ricevuto una misteriosa lettera in cui il presunto pluriomicida si vantava delle sue azioni.

Le vittime accertate di Jack Lo Quartatore, tutte prostitute e tutte sgozzate nei vicoli del degradato quartiere di Whitechapel e nei distretti adiacenti, furono cinque: Mary Ann Nichols, Annie Chapman, Elizabeth Stride, Catherine Eddowes e Mary Jane Kelly. Ma oltre alle vittime accertate ce ne sono altre 6 che non sono mai state attribuite con certezza al serial killer.

Tante, finora, le congetture sull’identità del misterioso assassino. C’era chi aveva addirittura ipotizzato che Jack Lo Squartatore potesse essere un personaggio noto (furono fatti i nomi di Oscar Wilde e Lewis Carroll). Ma se il mistero sembrava destinato a rimanere irrisolto, ecco riaprirsi le speranze nel 2011, quando il DNA di 6 persone sospettate di poter essere l’assassino fu analizzato per la prima volta.

Oggi però, a fare finalmente un nome ci ha pensato un biologo molecolare di Liverpool, tale Jari Louhelainen, che ha analizzato lo scialle di una delle vittime acquistato ad un’asta nel 2007 dall’uomo d’affari Russel Edwards.

Secondo Louhelainen, l’assassino che ha terrorizzato Londra nel 1888 è niente meno che Aaron Kosminski, un immigrato polacco che abitava a Greenfield Street, nel quartiere in cui furono ritrovate la maggior parte delle vittime. Kosminski, un parrucchiere 23enne affetto da turbe mentali e misogeno, rientrò tra i principali sospettati poiché utilizzava per lavoro un grembiule di cuoio molto simile a quello ritrovato accanto al corpo di una delle vittime, Catherine Eddowes. L’uomo, affetto da schizofrenia, fu ricoverato nel manicomio di Colney Hatch poco dopo il ritrovamento dell’ultima vittima di Jack Lo Squartatore, e passò gli ultimi 25 anni della sua vita nel manicomio di Leavesden.

The post Jack Lo Squartatore: il DNA svela l’identità del famoso serial killer appeared first on SoloGossip.it.


SLA: ecco l’Ice Bucket Challenge di Donatella Versace (VIDEO)

0

Pubblicato il: 07-09-2014 | Da :

The post SLA: ecco l’Ice Bucket Challenge di Donatella Versace (VIDEO) appeared first on SoloGossip.it.


Toglie lo specchio della nuova casa e trova un messaggio sorprendente

0

Pubblicato il: 06-09-2014 | Da :
messaggio dietro lo specchio 150x112 Toglie lo specchio della nuova casa e trova un messaggio sorprendente

Prima di trasferirsi definitivamente nella sua nuova casa, un uomo voleva imbiancare le pareti del bagno ma, quando ha tolto lo specchio, sul muro ha trovato uno sorpresa meravigliosa.

TOGLIE LO SPECCHIO E TROVA UN MESSAGGIO SORPRENDENTE

Sul muro c’erano due foto, quella della casa all’inizio del 2000 e quella di una coppia, la prima pagina del Reno-Gazette Journal del 12 settembre 2001 in cui si raccontava l’attentato alle Torri Gemelle e una lettera, datata gennaio 2002.

Sorpresa!» – si legge nel testo – “mi chiamo Phil, e questa è la mia compagna Anna. Nel 1998, siamo stati i primi ad abitare in questa casa, costruita nel 1995. Immagina che questo specchio sia un varco temporale e sentiti libero di aggiungere qualche tuo ricordo. Spero che possiate vivere bene in questa casa come lo stiamo facendo noi. Godetevi la vita».

messaggio dietro lo specchio2 112x150 Toglie lo specchio della nuova casa e trova un messaggio sorprendente
messaggio dietro lo specchio3 150x112 Toglie lo specchio della nuova casa e trova un messaggio sorprendente
messaggio dietro lo specchio4 112x150 Toglie lo specchio della nuova casa e trova un messaggio sorprendente

The post Toglie lo specchio della nuova casa e trova un messaggio sorprendente appeared first on SoloGossip.it.